Logotipo HC Fertility
Abrir menú Cerrar menú
Ilustración HC Fertility

Prendi un appuntamento

Botón Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter


    Ho 18 anni e ho letto e accetto la normativa sulla privacy. *

    Separator bar

    E’ stata un’esperienza straordinaria : dopo diversi ( parecchi ) tentativi in patria,mia moglie mi ha convinto di  giocare l’ultima carta in Spagna.

    Pensavo che ci saremmo dovuti recare in uno dei tanti ospedali spagnoli,strutturalmente simili (+ o – ) a quelli  italiani , ma dove,purtroppo,non si parla l’unica lingua che io e mia moglie conosciamo : l’italiano. La sorpresa è stata ….anzi le sorprese sono state davvero belle e ….rilassanti. Dico cosi’perchè, dopo la decisione per il viaggio,  il viaggio e poi ci si è messo pure il caldo ( ma proprio caldo ), quando siamo arrivati davanti all’  HC ci siamo guardati e senza dirci niente siamo stati felicemente concordi  nel constatare che davanti a noi non c’era niente che potesse farci pensare a uno dei tanti   ospedali spagnoli.  Un giardino molto grande e tenuto bene, la piscina e tutto il resto: tutto curato anche nei particolari. Questo mi ha fatto star bene !…e non solo a me ! Ma quello che ci ha dato  serenita’ e trnquillita’ è stato quando ci siamo visti venire incontro una bella signora bionda e sorridente che ci ha accolto parlando un italiano migliore del mio.

     

    Poi abbiamo conosciuto il Dottor   Garcia e la biologa Dottoressa Maria Josè: persone davvero molto cordiali e disponibili a chiarirci ogni dubbio o domanda . Se fino a qualche ora prima facevo fatica a farmi vedere sereno davanti a mia moglie ( lei stava peggio di me,ma cercava di imbrogliare anche lei ) quando ho conosciuto le persone che ci hanno seguito per dar vita al nostro sogno,mi son dimenticato di tutte le fatiche e i bocconi amari ingoiati in questi ultimi anni ( mica pochi ! ). Ho rivisto mia moglie serena e fiduciosa ( non stava imbrogliando : io mia moglie la conosco ) e questo mi ha fatto sentire proprio bene.  Alla fine in clinica ci siamo stati poche volte;  il pomeriggio che mia moglie a fatto il tranfert ho assistito anch’io : mi ha fatto davvero piacere potergli stare vicino anche in quel momento molto importante. Fiona ( la bella signora bionda e sorridente ) mentre mi spiegava quello che stava succedendo indicando il monitor,teneva la mano di mia moglie per rasserenarla e questo dimostra come,per volonta’ di tutti,.in pochi giorni siamo riusciti ad instaurare un vero rapporto di fiducia.

    Dimenticavo: a Marbella siamo stati benissimo : il mare è molto bello,si mangia bene e se ti sai organizzare riesci a spendere poco. Ad esempio i taxi si possono evitare visto che gli autobus sono buoni e frequenti e con meno di un euro e 50 giri la citta’ da sopra a sotto. Adesso vi saluto e,se siete intenzionati a fare ‘sto passo,ma siete ancora indecisi perchè vi fa paura la parola Spagna,voglio dirvi un’ultima cosa: io ne ho fatti 50 l’anno scorso e mia moglie ne ha qualcuno in meno, eppure qualche giorno fa abbiamo avuto la conferma che sono due gemelli : MERAVIGLIOSO !

     

    Ciao e auguri a tutti/e.

    icona Flecha Volver

    Torna alle testimonianze

    Altre testimonianze

    Separator bar

    Hai già selezionato le tue preferenze sui cookie nelle sessioni precedenti. Vuoi modificarli?